mlacque-logo

Allarme acqua potabile inquinata da PFAS in 10 Comuni della Lombardia.
Con ML Acque Piacenza rendi sicura l'acqua di casa tua!

emilia acqua inquinata

L’acqua potabile di 10 Comuni lombardi è risultata contaminata da agenti inquinanti.

L’allarme è stato lanciato da Greenpeace che, attraverso una serie di test eseguiti sulle fontanelle sparse su tutto il territorio regionale, ha rilevato in circa il 35% dei campioni analizzati, la presenza di Pfas, composti chimici usati per le industrie.

I risultati dell’indagine di Greenpeace

Tra il 12 e il 18 maggio scorso, Greenpeace Italia ha raccolto l’acqua delle fontanelle di 12 province lombarde e l’ha poi sottoposta ad analisi di laboratorio.

Da quanto si legge nel report elaborato da Greenpeace, in 11 campioni su 31 (il 35% circa del totale) è stata rilevata la presenza di PFAS.

In particolare, in 4 casi, la contaminazione da PFAS risulta addirittura essere superiore rispetto al limite stabilito dalla Direttiva europea 2020/2184, pari a 100 nanogrammi per litro. Ciò è risultato nell’acqua potabile dei seguenti Comuni :

  • Crespiatica e Corte Palasio, in provincia di Lodi (con valori rispettivamente di 1.840 ng/l e 104 ng/l)

  • Caravaggio e Mozzanica, in provincia di Bergamo (132 ng/l e 116 ng/l per la somma di PFAS)

Gli altri campioni lombardi risultati contaminati erano stati raccolti a:

  • Pontirolo Nuovo (BG) – concentrazioni di 12 ng/l

  • Mariano Comense (CO) – concentrazioni pari a 54 ng/l

  • Capriolo (BS), Somma Lombardo (VA), Mariano Comense (CO), via Civitavecchia e via Cusago a Milano, con concentrazioni oltre i valori cautelativi per la salute umana vigenti in Danimarca e proposti negli USA.

Che cosa sono i Pfas

I Pfas sono sostanze poli e perfluoroalchiliche di varia tipologia, che risultano essere inodori e insapori, resistenti alle alte temperature, agli oli e all’acqua e che, proprio per queste caratteristiche, vengono utilizzate dall’industria dell’abbigliamento, del packaging per alimenti, dei cosmetici e per i rivestimenti anti-aderenti di pentole e padelle. Vengono poi riversate nell’acqua dei fiumi e nell’aria, inquinando di conseguenza acque e coltivazioni. In determinate concentrazioni, i Pfas sono dannosi per la salute. Sono infatti associati a varie patologie, anche gravi, fra cui alcune forme di tumore.

depurare acqua di casa

Rendi sicura l’acqua di casa tua grazie ad ML Acque Piacenza

Sicuramente, i dati riportati nella relazione di Greenpeace sono alquanto allarmanti. Ma per fortuna esistono varie soluzioni per rendere sicura l’acqua di casa tua, così da poterla bere in tutta tranquillità ed utilizzarla per cucinare e lavare frutta e verdura in tutta sicurezza.

Se vuoi depurare l’acqua del rubinetto, affidati ad ML Acque Piacenza, una delle aziende più importanti nel settore della depurazione dell’acqua ad uso domestico.

Cos’è e come funziona un depuratore osmosi a inversa

La prima soluzione che gli esperti di ML Acque Piacenza suggeriscono è l’installazione di un depuratore a osmosi inversa.

L’osmosi inversa è un processo fisico efficace per purificare l’acqua da vari tipi di impurità che sfrutta le potenzialità di una membrana semipermeabile che funziona come una sorta di filtro. Questa membrana, infatti, sottoposta a pressione, trattiene soluti e impurità, facendo invece passare le molecole chimiche idrofile (simili all’acqua).

Grazie al sistema ad osmosi inversa, è possibile trattenere il 99% dei batteri e circa il 95% dei sali disciolti totali (TDS o residuo fisso).

Tradotto in parole semplici, la membrana separa l’acqua “buona” da quella “cattiva”, in quanto trattiene tutto ciò che non viene riconosciuto come molecola dell’acqua.

L’acqua trattata con un depuratore a osmosi inversa viene quindi epurata da:

  • inquinanti,

  • impurità

  • cloro

  • componenti organici volatili

  • metalli pesanti

  • torbidità

  • batteri

  • cattivi odori

  • sapori sgradevoli

  • pesticidi

  • metalli pesanti

  • residui di farmaci

Com’è l’acqua osmotizzata

Oltre ad essere totalmente priva di batteri e di qualsiasi genere di inquinante, l’acqua sottoposta al processo di osmosi inversa è limpidissimaleggera e molto gradevole sia al gusto che all’olfatto.

Per questo viene particolarmente consigliata per depurare l’organismo da scorie e tossine.

bere acqua di casa

Cos’è e che vantaggi offre un impianto per la depurazione dell’acqua con lampada UV

ML Acque Piacenza, leader nel settore della purificazione dell’acqua, suggerisce un’altra valida soluzione per depurare l’acqua di casa. Si tratta dei depuratori con trattamento UV, che sono dotati di una luce ultravioletta in grado di eliminare agenti patogeni, come virus e batteri, senza andare a modificare le caratteristiche naturali dell’acqua.
La lampada UV emette delle onde che vanno ad eliminare il DNA dei microrganismi come virus, batteri e agenti patogeni responsabili di e.coli, salmonella, dissenteria, tifo, meningite, etc…

Tramite un processo fisico che neutralizza i batteri impedendone la prolificazione, la lampada UV è in grado di neutralizzare il 99,9% dei batteri presenti nell’acqua. Senza l’impiego di prodotti chimici, è un trattamento economico e sicuro che mantiene invariate le caratteristiche organolettiche dell’acqua.

Vuoi bere e utilizzare l’acqua del tuo rubinetto senza pensieri? Chiama ML ACQUE PIACENZA, una delle più importanti aziende nel settore della depurazione dell’acqua ad uso domestico. I nostri tecnici esperti, dopo aver analizzato l’acqua di casa tua, sapranno proporti e suggere le tecnologie più valide da applicare per migliorare l’acqua del tuo rubinetto.

Contattaci

Compila il modulo senza impegno.

Acconsento al trattamento dei miei dati come da Privacy Policy
FAQ

Hai qualche dubbio
o ti serve aiuto?

Leggi quali sono le risposte alle domande più frequenti.

I fattori da considerare sono tanti e vari. Tra i principali, lo spazio fisico a disposizione, la potenza del depuratore stesso, il tipo di filtrazione, l'acqua desiderata (liscia, gasata, fredda...) e il numero dei componenti del nucleo famigliare.

È un'acqua pura e di qualità. Possiede tali caratteristiche perché è stata sottoposta al processo di osmosi, che ha permesso l'eliminazione di cloro, eccessi di calcio, sali, nitrati ed altre eventuali sostanze aggiuntive potenzialmente dannose

 

Sono i due metodi di purificazione delle acque più comuni. La microfiltrazione trattiene i microrganismi nocivi senza alterare i sali minerali. L'osmosi, invece, agisce come separatore molecolare trattenendo ciò che non riconosce come “molecola d'acqua”

È un dispositivo che si applica attorno ai tubi dell’acqua e che, inviando impulsi elettrici e nessun tipo di agente chimico, va a neutralizzare le particelle solide prodotte dal calcare.
Un sistema ecologico che non altera il sapore dell'acqua

Ad ogni richiesta di erogazione, l'acqua passa attraverso un sistema di filtri. Il processo della microfiltrazione permette così di eliminare ogni traccia residua di cloro ed qualsiasi altra eventuale particella solida potenzialmente dannosa

Post Views: 353