mlacque-logo

Depuratore acqua domestica: ecco tutti i vantaggi

acqua pulita casa

Il depuratore acqua domestica è la miglior soluzione per migliorare l’acqua potabile, rendendola più salutare e buona da bere, e non solo.

È un dispositivo innovativo ed ecosostenibile che migliora la qualità dell’acqua del rubinetto, con notevoli benefici per la salute e l’ambiente.

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di un depuratore acqua domestica sono numerosi e dei più vari. Andiamo a scoprirli insieme in questo articolo.

Perché usare un depuratore d’acqua domestica

Dai rubinetti delle case italiani esce acqua potabile, che viene controllata con cadenza regolare, come stabilito per Legge (decreto legislativo 31/2001).

Scegliere di utilizzare un depuratore d’acqua domestica rappresenta una ulteriore garanzia di poter bere tranquillamente acqua dal rubinetto, evitando quindi di dover comprare ingombranti e pesanti bottiglie d’acqua quando si va a fare la spesa.

Ma non solo. Come ben vedremo più avanti, i vantaggi che si ottengono con un depuratore d’acqua domestica sono numerosi e di varia natura, economici ed ambientali in primis.

bere acqua di casa

Depuratore acqua domestica: cosa elimina

Elimina tutte le impurità e le sostanze nocive che possono scendere dai rubinetti: sostanze inquinanti, batteri, metalli pesanti, nitriti, nitrati, fluoruro, fosfati, arsenico…

Così facendo, ci assicura che l’acqua proveniente dall’acquedotto pubblico – di per sé già potabile e sottoposta a regolari controlli – venga filtrata e depurata dalla presenza di eventuali batteri annidati nell’impianto di casa.

Depuratore acqua domestica: i vantaggi per usarlo

Come già accennato, scegliere di utilizzare un depuratore d’acqua domestica apporta parecchi vantaggi su più fronti. Esaminiamoli nel dettaglio.

Miglior qualità dell’acqua

Un depuratore d’acqua potabile riesce a rendere l’acqua del rubinetto più sana e col giusto livello di sali minerali, perché ne va ad eliminare eventuali sostanze nocive presenti, come virus, metalli pesanti e batteri.

Inoltre, il depuratore è anche in grado di ridurre notevolmente la durezza dell’acqua. Un’acqua troppo dura può favorire l’insorgere di problemi renali (es. calcoli ai reni) o patologie a livello cardiovascolare.

L’acqua depurata risulta più leggera e più buona. Inoltre, ci sono anche depuratori in grado di rendere l’acqua del rubinetto fredda e/o frizzante, rendendola così più gradevole al palato.

Non bisogna poi dimenticare che l’acqua non si beve soltanto, ma si usa anche per cucinare. Utilizzando acqua depurata, pasta e riso, così come anche caffè, tè, infusi e tisane avranno tutto un altro sapore! E le mamme possono preparare la pappa dei loro piccoli in tutta sicurezza.

Mantenimento degli elettrodomestici in buono stato

L’acqua dura non provoca problemi solo alla salute, ma rovina anche le tubature dell’acqua e degli elettrodomestici. Un’acqua molto dura, infatti, favorisce la formazione di incrostazioni che, col passare del tempo, possono provocare l’usura dei tubi, causando guasti e malfunzionamenti. Inoltre, un’acqua troppo calcarea può limitare le prestazioni degli elettrodomestici e ridurne il ciclo vitale.

acqua di casa buona

Benessere di pelle e capelli

Con un’acqua depurata e non dura, saponi, balsamo, shampoo e i vari prodotti per la cura e l’igiene personale risultano più efficaci. La pelle risulterà più liscia, mentre i capelli più forti, elastici e luminosi.

Al contrario, invece, con l’acqua dura, il lavaggio risulta poco efficace perché l’acqua dura reagisce col carbonato di calcio.

Facilità d’utilizzo

Il depuratore d’acqua funziona in maniera ininterrotta finché c’è flusso d’acqua. Basta quindi semplicemente aprire il rubinetto e, all’istante, si ha subito a disposizione la quantità d’acqua che necessita.

Si tratta quindi di un sistema facile da usare e sempre disponibile.

Risparmio economico

Comprare ogni settimana casse d’acqua ha un costo che incide non di poco sul bilancio mensile della spesa famigliare. Inoltre, evitando di acquistare casse d’acqua, si risparmia anche la fatica di trasportare pesanti casse d’acqua fino a casa. Ed ancora, si risolvono problemi d’ingombro (dove sistemare tutte le bottiglie d’acqua in casa?).

Il costo dell’impianto di un depuratore viene ammortizzato nel giro di alcune settimane, soprattutto per le famiglie più numerose.

Abbattimento dell’inquinamento

Oltre alla comodità, al risparmio economico e ai vantaggi in termini salutistici, un depuratore acqua domestica apporta anche significativi vantaggi a livello ambientale.

Anzitutto, riducendo di molto – o meglio ancora, azzerando totalmente – l’acquisto di bottiglie di plastica, si evita di generare rifiuti in plastica, un materiale che, come ben si sa, non è biodegradabile e quindi è altamente inquinante.

Oltre a quanto detto, si riducono anche i costi di smaltimento e si riducono notevolmente i trasporti delle bottiglie dal luogo di produzione a quello di commercializzazione, con conseguente drastico calo di emissioni di CO2, una delle cause principali dell’effetto serra.

vantaggi acqua casa

Depuratore acqua domestica: quanto si risparmia

Prendendo come riferimento una famiglia tipo composta da 4 persone e un prezzo medio dell’acqua al litro, un depuratore permette di risparmiare 40–50 euro al mese, che in un anno vuol dire circa 500-600 euro.

Come ottenere un bonus depuratore acqua domestica?

È in vigore il Bonus acqua potabile, una agevolazione fiscale che dà la possibilità a tutti i cittadini italiani, indipendentemente dall’ISEE, di risparmiare sulle spese sostenute per acquistare e installare sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare.

Il bonus consiste in un credito d’imposta del 50%.

Per saperne di più, leggere l’approfondimento Bonus acqua potabile 2023.

Ora che hai scoperto quali e quanti sono i vantaggi che un depuratore acqua domestica ti può offrire, sicuramente non avrai più dubbi sul fatto che sia un’ottima scelta. Dunque, contatta ML ACQUE PIACENZA, una delle aziende più importanti nel settore della depurazione dell’acqua ad uso domestico. I nostri esperti sapranno suggerirti la soluzione più idonea in base alle esigenze della tua famiglia.

Contattaci

Compila il modulo senza impegno.

Acconsento al trattamento dei miei dati come da Privacy Policy
FAQ

Hai qualche dubbio
o ti serve aiuto?

Leggi quali sono le risposte alle domande più frequenti.

I fattori da considerare sono tanti e vari. Tra i principali, lo spazio fisico a disposizione, la potenza del depuratore stesso, il tipo di filtrazione, l'acqua desiderata (liscia, gasata, fredda...) e il numero dei componenti del nucleo famigliare.

È un'acqua pura e di qualità. Possiede tali caratteristiche perché è stata sottoposta al processo di osmosi, che ha permesso l'eliminazione di cloro, eccessi di calcio, sali, nitrati ed altre eventuali sostanze aggiuntive potenzialmente dannose

 

Sono i due metodi di purificazione delle acque più comuni. La microfiltrazione trattiene i microrganismi nocivi senza alterare i sali minerali. L'osmosi, invece, agisce come separatore molecolare trattenendo ciò che non riconosce come “molecola d'acqua”

È un dispositivo che si applica attorno ai tubi dell’acqua e che, inviando impulsi elettrici e nessun tipo di agente chimico, va a neutralizzare le particelle solide prodotte dal calcare.
Un sistema ecologico che non altera il sapore dell'acqua

Ad ogni richiesta di erogazione, l'acqua passa attraverso un sistema di filtri. Il processo della microfiltrazione permette così di eliminare ogni traccia residua di cloro ed qualsiasi altra eventuale particella solida potenzialmente dannosa

Post Views: 439